Questa pagina fa uso di cookie.
Visitando questo sito web si autorizza l’impiego di cookie. Per informazioni dettagliate sull’impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".
Utilizza il tuo browser per revocare l'autorizzazione all'uso dei cookie.

La VITA non si ferma neanche a Ferragosto

Lotta contro il tempo per salvare vite anche a metà estate per i volontari del Nucleo Operativo di Protezione Civile – Logistica dei trapianti.

Mentre tutti sono in spiaggia, 2 di loro sono in giro per l’Italia, 4 in Europa e 2 oltreoceano.

Instancabili, generosi ed Ambasciatori della Solidarietà anche nel cuore dell’estate. Il cartello chiuso per ferie è sconosciuto ai volontari del Nucleo Operativo di Protezione Civile – Logistica dei trapianti, che ogni anno portano a termine con successo oltre 400 missioni salvavita volando per più di 1500 tratte aeree nei cinque continenti.

A Ferragosto, mentre la maggioranza degli italiani si godono il sole e il relax di mare e montagna, otto di loro, onorano il titolo, da poco ricevuto, di Ambasciatori della Solidarietà di Firenze nel mondo, e sono in giro proprio per il mondo a ritirare e consegnare le preziose sacche di midollo osseo che, generosi donatori di ogni latitudine, hanno messo a disposizione di altrettanti malati.

Antonio Bruno, Marcello Frediani, Maurizio Zacchini e Patrizia Pieraccini finiranno la loro missione in Spagna la vigilia della festa e non potranno raggiungere in tempo le loro famiglie al mare.

Georges Marianelli e Alessandro Vicerdini, dopo un lungo volo intercontinentale, passeranno il Ferragosto uno a Salt Lake City nello Utah e l’altro a San Diego in California, in attesa di ritirare la donazione di midollo osseo che sarà fatta lunedì.

Mentre Marzia Fanfani e Adriano Zipoli, in risposta a una richiesta urgente, stanno trasportando cellule staminali per un paziente in condizioni critiche. Missione quest’ultima particolarmente delicata, sia per la procedura d’urgenza, sia perché la richiesta è arrivata da uno di quegli ospedali in cui, ottusi burocrati, hanno umiliato e messo in difficoltà la nostra organizzazione. "Evidentemente, per l’essere chiamati in causa per queste delicatissime situazioni, è conferma che i sanitari sanno bene che, quando disponibilità e competenza sono necessari, la scelta è obbligata!" dice Massimo Pieraccini direttore del Nucleo Operativo di Protezione Civile - Logistica dei Trapianti.

“Il Ferragosto ci trova sempre in prima linea e non è un caso se si pensa che, proprio venti anni fa in pieno Ferragosto, vedeva la luce questa organizzazione. A distanza di venti anni, con oltre 8500 missioni portate a termine con successo in tutti e cinque i continenti raggiunti, oggi il sole di Ferragosto, come ogni anno, non ci vede in vacanza ma impegnati in ben 8 missioni internazionali.
8 nuove speranze di vita che si aggiungono a quelle, tante, che abbiamo già contribuito a salvare in venti anni di attività” prosegue Massimo Pieraccini, direttore del Nucleo Operativo Protezione Civile Logistica dei Trapianti.

“Resteremo sempre pronti, anche  dopo Ferragosto così come in ogni momento dell’anno, per ogni possibilità di salvezza, profonderemo tutto il nostro impegno. Continueremo a metterci a disposizione dei malati anche quando i donatori siano, come nel caso di queste missioni appena concluse e di quelle che ci accingiamo ad iniziare, molto lontani, affinché le aspettative di vita degli ammalati non vadano disattese ed i gesti di grande generosità dei donatori siano valorizzati al massimo”.

FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS FeedShare on WhatsApp